Lisandro della Vendemmia

E' una questione di Sangue

Description:

Terzogenito di una delle famiglie nobili di Hyrule: i Vendemmia nella Vigna insanguinata.

Livello: 3
XP: ???

Bio:

Il tempo della vendemmia è arrivato…
…anche se in molti non lo colgono e preferiscono oziare attorno alle loro botti di vino piene, vino destinato a diventare aceto. Il vino di cui parlo io però è ben diverso ed ha il dolce sapore del potere. Potere incondizionato sopra tutta la nobiltà di Marmo, perfino sopra il Vicerè. Mio fratello non lo capisce. In fondo è un codardo attaccato al suo scranno ma senza midollo e senza ambizione. L’ho sempre saputo e ho sempre dovuto tollerare.
Ma i fatti recenti cambiano tutto. Sono sicuro che i due babbei che ho torturato hanno veramente udito il diapason di volta. La loro descrizione coincideva nei minimi dettagli con i tomi di Osiander che ho studiato per anni… e poi il suono, quel dolce e melodioso suono. Mi pare di sentirlo ora. E’ l’unico potere in grado di portare ordine nella cacofonia della Dissonanza. Quel diapason deve essere mio! Sfortunatamente i due dementi erano troppo rincoglioniti dal loro sublime incontro con il puro suono che non conoscevano più nemmeno il loro nome. Solo grandi menti preparate possono rimanere integre udendo il diapason di volta e possono apprezzarne il potere. La pura nota del diapason è qualcosa che altrimenti si incunea nella mente e la consuma nel tempo… come per i due babbei, e, probabilmente, come per il picciotto che li aveva ingaggiati. Ovvio che i due babbei erano decerebrati sin dall’inizio. Come è possibile fidarsi dei un picciotto delle Cappe Tinte e far per lui il lavoro sporco??
Penso che egli non fosse totalmente sprovveduto: deve aver indossato dei tappi di cera durante le fasi salienti del trasporto del diapason. per questo è sopravvissuto più a lungo e forse è riuscito a nasconderlo per bene. I due idioti però non hanno capito a cosa servissero i tappi e si sono stupiti udendo la soave nota perfetta durante il loro viaggio.
Ad ogni modo, il picciotto ha commesso più di un errore: innanzi tutto pensava che i due sarebbero stati ridotti a vegetali fin troppo in fretta e non si è curato di finirli…
…non sa che conosco rimedi medievali per far tornare la memoria alle persone… anche se quando ho finito non so più propriamente persone. E, in secondo luogo, i suoi tappi di cera non erano abbastanza.
Grazie alle mie affinate tecniche persuasive sono riuscito a scoprire dove i tre erano diretti, so che ora il diapason si trova dalle parti di Dudenhill, come probabilmente le Cappe Tinte volevano, e so che anche il picciotto è morto.

E’ stato un colpo di fortuna trovare quel Mou prima che fosse impiccato per molestie sessuali ad una fanciulla di nobili origini. Quel fanfarone parla tanto a sproposito, ma almeno dovrebbe avere una vaga idea di come penetrare nella villa abbandonata di Dudenhill: del resto era da quelle parti che i biscazzieri più accaniti si riunivano fino alle retate dell’autunno scorso.
Ora non resta che trovare il diapason e non rimanere imbrigliati nel suo dolce suono.
Deafwiz, il Sordmage dovrebbe essere abbastanza immune da questo pericolo e, da quello che mi dicevano due babbei, finchè non si apre la custodia tutto dovrebbe essere a posto….

Lisandro della Vendemmia

Una Storia Rossa di Marmo michele_burrello